Da non perdere

Il superbonus lavoro è un’invenzione giornalistica

Il superbonus lavoro è una sorta di invenzione giornalistica...

La politica fiscale non funziona con i bonus

La politica fiscale del Governo sembra andare avanti a colpi...

La politica italiana alla prova delle riforme

La politica italiana dovrebbe finalmente decidere come affrontare il...

Germania e Israele: Storico accordo per lo scudo missilistico dal valore di 3,5 mld

A soli 80 anni dall'Olocausto Germanie e Israele creano, insieme, un futuro più sicuro per l'Unione Europea

Il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius e il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant firmano uno storico accordo volto all’implementazione della sicurezza aerea europea.

La firma dell’accordo

La Germania ha firmato un accordo per acquisire il sistema missilistico ipersonico Arrow 3 di fabbricazione israeliana che diventerà una parte fondamentale della difesa europea contro gli attacchi aerei.

“La firma dell’accordo a Berlino di giovedì è stata una “giornata di storia” per entrambi i paesi”, ha detto il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius in una conferenza stampa insieme al suo omologo israeliano Yoav Gallant.

Con un valore di circa 3,5 miliardi di dollari (3,3 miliardi di euro), la vendita è il più grande accordo di sempre per l‘industria militare israeliana.

Il sistema Arrow 3 renderebbe “la difesa aerea tedesca pronta per il futuro”, ha detto Pistorius.

La Germania ha guidato una spinta per rafforzare le difese aeree della NATO in Europa dopo l’invasione su vasta scala della Russia dell’Ucraina l’anno scorso, esortando gli alleati ad acquistare insieme sistemi di deterrenza.

“Possiamo vedere con i quotidiani attacchi russi all’Ucraina quanto sia importante la difesa antiaerea“, avrebbe poi dichiarato Pistorius.

La firma dell’accordo è stata un “evento commovente per ogni ebreo”, guardando indietro agli eventi dell’Olocausto, avrebbe confessato Gallant.

“A soli 80 anni dalla fine della seconda guerra mondiale, Israele e Germania si uniscono oggi nella costruzione di un futuro più sicuro“, ha detto.

Il sistema Arrow 3 a lungo raggio, progettato per abbattere missili sopra l’atmosfera terrestre, è abbastanza potente da offrire una copertura protettiva agli stati vicini dell’Unione europea.

Il sistema è stato sviluppato e prodotto da Israele e dagli Stati Uniti, la vendita inoltre avrebbe necessitato della approvazione di Washington prima che potesse essere finalizzata.

Le caratteristiche del sistema Arrow 3

Il sistema sarebbe stato schierato per la prima volta in una base aerea israeliana nel 2017, utilizzato per proteggere Israele dagli attacchi provenienti dall’Iran e dalla Siria.

Arrow 3 è un “sistema mobile” che può essere implementato a seconda delle minacce affrontate, secondo il produttore, Israel Aerospace Industries.

Un fondo storico

I soldi per l’accordo provengono da un fondo storico di 100 miliardi di euro (105 miliardi di dollari) svelato dal cancelliere tedesco Olaf Scholz per rafforzare le difese del paese sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina.

Più di una dozzina di paesi europei hanno finora aderito al progetto comune di difesa aerea della Germania, l’iniziativa avrebbe quindi preso il nome di European Sky Shield.

Il progetto Sky Shield comporterebbe un approvvigionamento congiunto di sistemi a corto, medio e lungo raggio, tra cui l‘IRIS-T di fabbricazione tedesca, il sistema American Patriot e Arrow 3.

Alcuni dei vicini della Germania hanno tuttavia finora rifiutato di firmare il patto, tra cui Francia e Polonia.

I funzionari di Parigi avrebbero sostenuto l’implementazione di un sistema di difesa aerea che utilizza attrezzature europee.

Berlino tuttavia prevederebbe che il sistema Arrow 3 venga consegnato nell‘ultimo trimestre del 2025.

Articoli Recenti

Il superbonus lavoro è un’invenzione giornalistica

Il superbonus lavoro è una sorta di invenzione giornalistica...

La politica fiscale non funziona con i bonus

La politica fiscale del Governo sembra andare avanti a colpi...

La politica italiana alla prova delle riforme

La politica italiana dovrebbe finalmente decidere come affrontare il...

Arabia Saudita e Israele: a pochi passi da un accordo di normalizzazione tra i due paesi

Durano ormai da mesi i tentativi di Arabia Saudita...

Russia: confermata la visita del leader nordcoreano Kim Jong Un a Mosca

Fonti ufficiali del Cremlino confermano che la visita sarebbe...

Proteste a Sweida: Il Popolo siriano, portato allo stremo, ripudia al-Assad

Le proteste continuano per una seconda settimana a Sweida,...

Il BRICS espande i propri confini ammettendo 8 nuovi membri

Il gruppo che comprende cinque principali economie emergenti: Cina,...

Guerra in Ucraina: rischio di escalation in seguito all’invio di armamenti francesi a Kyiv

Le azioni della Francia contribuiscono alla "escalation" nella guerra...

La “Triade Nucleare” in Cina è realtà, ma i dissidenti si nascondono tra i massimi vertici di Pechino

Il generale Li Yuchao che dirigeva l'unità della Forza...

Newsletter

Meteo

Roma
cielo sereno
29 ° C
30.8 °
25.8 °
41 %
0.5kmh
0 %
Ven
36 °
Sab
31 °
Dom
25 °
Lun
29 °
Mar
21 °

Altri Articoli

Il superbonus lavoro è un’invenzione giornalistica

Il superbonus lavoro è una sorta di invenzione giornalistica interessante e in un certo senso simile al bonus benzina di qualche settimana fa. La norma...

La politica fiscale non funziona con i bonus

La politica fiscale del Governo sembra andare avanti a colpi di bonus. Certamente mancano le risorse, ma forse anche la visione di insieme. Oggi sono stati...

La politica italiana alla prova delle riforme

La politica italiana dovrebbe finalmente decidere come affrontare il tema delle riforme, mai più che oggi urge una necessaria riforma del fisco, del lavoro...